Si è conclusa un’altra manifestazione importante che coinvolge il mondo del canottaggio e, in questo weekend, sono i giovani a scendere in acqua: il futuro di questo magnifico sport. 3 giorni carichi di emozioni per i ragazzi, ma sicuramente anche per le persone che tifavano dalle tribune, pronti a spingere i colori della propria canottieri con il supporto morale. 

Venerdì 6

Prima giornata di gara, la tensione è palpabile anche solo camminando tra i gazebo delle varie società. Il primo a scendere in acqua è Patak Lladò Enric, che archivia un quinto posto nel 7,20 Cadetti Maschile, così come Martinoli Andrea, che nella stessa specialità centra la stessa posizione. È ora il turno del 2- Cadetti Femminile, con Coppa Matilde e Binda Aurora che sfiorano la medaglia di bronzo. Ma la prima medaglia non si fa attendere, ed è quella del metallo più prezioso: oro per Novali Nicolò e Luraghi Marco nel 2X Cadetti Maschile. Nel 7,20 Allievi C Maschile arriva il turno di Redaelli Lucas, che ottiene un quarto piazzamento, non senza lottare fino all’ultima palata per salire sul podio. Un altro oro arriva con Spirito Aurora nel Singolo allievi C Femminile, che taglia il traguardo anticipando Arno e La Sportiva. Chiude le danze Tamborini Giada che, sempre con il singolo Allievi C Femminile, porta a casa un altro quarto posto, dimostrando che la Gavirate c’è ed è pronta a dimostrare di che pasta è fatta. (7)

Sabato 7

Il secondo giorno infatti è già bronzo alla prima gara, terzo posto per il 4X Allievi C Maschile di Martinoia Matteo, Giorgietti Matteo, Redaelli Lucas e Introini Alessio. Nella gara successiva, per il 2X Allievi C Femminile, trovano un settimo posto Costantini Greta Maria e Zagaria Asia. È il turno di due delle singoliste del venerdì, Spirito Aurora e Tamborini Giada, che non deludono le aspettative e con il 2X Allievi C Feminile tagliano il traguardo per prime aggiungendo un altro oro al palmares della società rossoblù. Altra gara, altra medaglia: bronzo in un’altra finale della stessa specialità per Falchero Sofia e Salvetti Giada. Tocca poi a Thomazzetto Mathias, che col 7,20 Allievi B1 Maschile, guadagna un altro bronzo, mentre in una finale successiva ,con la stessa imbarcazione e per la stessa categoria, chiude in quarta posizione Martinoia Federico. 4X Allievi B2 Maschile che vede impegnate 3 imbarcazioni in due finali. Nella prima Allini Martino, Beluffi Riccardo, Moretti Gregorio e Bonnadier Théo tagliano il traguardo al sesto posto; nella seconda invece è oro per Assunto Samuele, Bagatin Edoardo, Caresano Giacomo, Zuccarini Andrea, mentre Cremona Giacomo, Di Marco Matteo, Pianezzola Pietro e Colombo Emanuele arrivano ottavi. Doppio Allievi B2 Femminile in cui scendono in acqua Zasio Anita e Carollo Lisa, che salgono sul gradino più alto del podio seguite da Varese e Cannobbio. Nel 7,20  Allievi B1 Femminile arriva la medaglia che mancava per completare la serie: Bellorini Francesca si guadagna una medaglia d’argento con uno splendido secondo posto. Stessa imbarcazione, ma per la categoria Allievi B2 Femminile, vede impegnata Silverio Almeida Alice, che chiude in sesta posizione. È il momento del Singolo Cadetti Maschile, con 2 equipaggi: Novali Niccolò archivia una quinta posizione, mentre nella finale successiva conquista la medaglia d’oro Luraghi Marco, arricchendo ulteriormente il nostro medagliere. Il Due senza Cadetti Maschile, di Martinoli Andrea e Patak Lladò Enric, scende in acqua e da’ il tutto per tutto conquistando un quarto posto in una finale molto combattuta. Ottavo posto per il 4X Cadetti Maschile, di Cassani Edoardo, Lotta Marco, Scattone Alessio e Salerno Thomas. Se nel medagliere ci fosse posto anche per le medaglie di legno, la Canottieri Gavirate sarebbe quella che ne ha accumulate di più; aggiungono infatti un altro quarto posto Coppa Matilde e Binda Aurora, 2X Cadetti Femminile e ultimo equipaggio rossoblù di questa seconda giornata. (17)

Domenica 8

Nella terza e ultima giornata sono 15 gli equipaggi del Gavirate a gareggiare. Chiudono in sesta posizione Giorgietti Matteo e Lotta Marco nel 2X Allievi C Maschile; settimi Scattone Alessio e Introini Alessio. Il primo podio non si fa attendere neanche nella terza giornata, dove Costantini Greta Maria, Tamborini Giada, Spirito Aurora e Zagaria Asia conquistano l’argento nel 4X Allievi C Femminile dietro all’equipaggio delle Fiamme Gialle. Altra medaglia, questa volta di bronzo, per il terzo posto di Moretti Gregorio nella specialità del 7,20 Allievi B2 Maschile  dove concorrono anche Colombo Emanuele e Assunto Samuele che tagliano il traguardo rispettivamente in quinta e prima posizione in altre due finali. Nella gara delle 10:30 con il 2X Allievi B1 Maschile, guadagnano un altro secondo posto, con relativa medaglia d’argento, anche Martinoia Federico e Thomazzetto Mathias. Stessa Imbarcazione, ma per la categoria Allievi B2, vede protagonisti Bonnadier Théo e Beluffi Riccardo, che terminano la gara in quinta posizione, Pianezzola Pietro insieme a Cremona Giacomo chiudono sesti, Allini Martino e Bagatin Edoardo raggiungono il terzo gradino del podio con la loro tenacia, regalandoci un’altra importante medaglia, così come Zuccarini Andrea e Caresano Giacomo che aggiungono ancora un po’ di oro ai colori Rossoblù con un eccellente primo posto. Stessa prestazione anche per Bellorini Francesca nel 7,20 Allievi B1 Femminile, che chiude davanti a San Giorgio e Tremezzina salendo ancora una volta sul gradino più alto del podio. Gavirate implacabile anche nel 7,20 Allievi B2 Femminile, dove scendono in acqua 3 imbarcazioni acquisendo 2 medaglie e un quarto posto: quarta Carollo Lisa, prima Zasio Anita e terza Silverio Almeida Alice. 

Contestualmente al Festival dei Giovani si sono tenute anche le gare degli equipaggi regionali, con la partecipazione di Luraghi Marco, che ha concluso al primo posto con l’equipaggio dell’8 della LombardiaIl bilancio di questo Festival dei Giovani è dunque di 19 medaglie su 39 gare, circa una medaglia ogni due gare: 10 ori, 3 argenti e 6 bronzi, considerando anche che, nonostante sia presente una nuova norma nel Codice delle Regate, essa non è stata interpretata correttamente dalla maggior parte delle canottieri, compresa la nostra. La regola avrebbe consentito di gareggiare 4 volte per i Cadetti e 3 per gli Allievi all’interno dell’intera manifestazione, avendo almeno 2 ore e mezza tra una gara e l’altra, mentre la precedente norma consentiva solamente 2 regate per atleta indipendentemente dalla categoria.

Cogliamo l’occasione per fare i complimenti a tutti i nostri atleti per l’ottima prestazione che ci ha portati in quarta posizione della classifica generale, senza tralasciare l’impegno di tutti gli allenatori, dello staff e della presidenza, che supportano i nostri ragazzi dall’allenamento fino alla manifestazione, consentendo di portare sul campo di regata tutti gli sforzi compiuti ogni giorno per migliorare il rendimento.

 

Yuri Corritore