Stampa

Gavirate e E.Stein: una vera e propria palestra di vita

Scritto da Ale&Franz'91. Posted in Canottaggio

Gavirate 9 Ottobre 2015 – Riparte la collaborazione tra la Canottieri Gavirate e l'Istituto Statale E.Stein per il progetto riguardante il Liceo Scientifico ad indirizzo Sportivo.


A partire da ieri, giovedì 9 Ottobre con cadenza settimanale, i 60 studenti che frequentano il Liceo Scientifico Sportivo di Gavirate si alleneranno dalle 10.00 alle 14.00 presso la sede della Canottieri con il fine primario di scoprire la bellezza e le emozioni che offre il nostro sport.
Le classi interessate in questo progetto sono due, la prima e la seconda liceo.


Questo Liceo è volto all'approfondimento delle scienze motorie e sportive in un quadro culturale generale che prevede l'acquisizione delle conoscenze e dei metodi propri delle scienze matematiche, fisiche e naturali, dell'economia e del diritto.


A questo scopo all'interno del piano formativo del secondo quadrimestre è stata inserita come materia di insegnamento la disciplina del canottaggio.


Come lo scorso anno, questo progetto prevede un programma formativo che sarà coordinato dal Prof. Maurizio Barranco dell'Istituto E.Stein e sarà gestito dal personale della Canottieri Gavirate, in particolare da due nostri allenatori: Matteo Baranzelli e Danilo Perilli.


Ad accogliere i ragazzi ieri era presente anche il presidente del club rossoblù Giancarlo Pomati, che oltre a dare il benvenuto agli studenti ha voluto sottolineare quanto la Canottieri Gavirate crede fermamente in questo progetto: "Quest'iniziativa è molto interessante e ci sta molto a cuore: infatti tramite il canottaggio diamo la possibilità ai ragazzi di crescere in un ambiente sano, a contatto con la natura, sviluppando lo spirito di aggregazione ed un senso di responsabilità volto al rispetto delle regole e dell'avversario."


E' proprio vero: alla Canottieri Gavirate il canottaggio è per tutti, nessuno escluso... ed è una vera e propria palestra di vita.

Alessandro Franzetti – Ufficio Stampa A.S.D. Canottieri Gavirate

Stampa

11° Regata Pararowing

Scritto da A.S.D. Canottieri Gavirate. Posted in Canottaggio

Una grande tre giorni di festa sulle sponde del lago di Varese. Sul lungolago di Gavirate, da venerdì 12 a domenica 14 maggio si è svolta l’11° edizione della regata Internazionale di Para-Rowing.

L’evento remiero più importante della stagione del canottaggio Para-Rowing, dopo il Campionato Mondiale, ha visto 112 atleti di 19 nazioni sfidarsi sulla distanza dei 2000 metri. Distanza percorsa per la prima volta in una competizione ufficiale da questi atleti diversamente abili. Le preoccupazioni per la distanza erano tante, ma la forza di volontà messa in campo da questi grandi atleti, la grande preparazione fatta da loro nelle scorse settimane e l’immenso sforzo profuso dalla canottieri Gavirate per far si che tutto funzionasse per il meglio sia sul campo di regata che sulla terra ferma hanno permesso che tutto si svolgesse secondo le più rosee aspettative al punto che questo esperimento ha passato a pieni voti la prova d’esame di questi giorni.

Il tempo ha favorito la piena riuscita della manifestazione grazie a giornate soleggiate, con una temperatura non eccessiva e quasi assenza di vento, dove si sono potute svolgere regate perfette.

La rappresentativa con maggior presenza è stata quella azzurra della nostra nazionale. Da sottolineare le grandi prestazioni ottenute nella tre giorni in un medagliere dominato dall’Ucraina. Da evidenziare infine anche la presenza per la prima volta di atleti di nuove nazioni, come Belgio e Tunisia, che danno il segnale di come questo movimento pararowing sia in grande fermento in tutto il mondo.

Come anticipato è stato un fine settimana di festa, organizzato dalla Canottieri di Gavirate, sotto il patrocinio di Regione Lombardia, della Provincia di Varese, del Comune di Gavirate e della Camera di Commercio, che grazie alla Varese Sport Commission cerca di rilanciare Varese e la sua provincia, tramite il turismo sportivo che vede Gavirate e la sua canottieri veicoli trainanti della idea sottostante al progetto sponsorizzato.

Sul campo di regata per tutte le giornate sono stati presenti i più alti vertici del canottaggio nazionale, a partire dal presidente nazionale della federazione Giuseppe Abbagnale e dal Vice Presidente Luciano Magistri, dal Presidente FIC Lombardia Fabrizio Quaglino, e dai diversi rappresentanti delle istituzioni locali. Tutti alternatisi sul pontile delle premiazioni ad onorificiare i diversi vincitori dopo i loro sforzi.

Un’onda rossa di volontari (caratterizzati dalla maglietta rossa fornita per riconoscerli tra la gente che ha frequentato il lungolago in questi giorni) ha permesso di far funzionare nel migliore dei modi tutta la macchina organizzativa messa in piede dal nuovo presidente dell’ASD Canottieri Gavirate e dai suoi più stretti collaboratori. Un veramente grandissimo GRAZIE a tutti. Erano veramente in tanti e grazie al loro operato hanno reso la manifestazione una delle meglio organizzate nel panorama agonistico del settore.

Le parole del Presidente FIC Lombardia Fabrizio Quaglino in conclusione dell’evento descrivono pienamente quanto organizzato in questi giorni sul Lungolago: “Gavirate è una vera garanzia nel movimento para rowing, questo evento oramai è entrato nella tradizione e tutto il mondo ce lo invidia. Voglio fare i complimenti agli organizzatori. Sono certo che potremo far crescere questo evento ancora di più, senza dimenticare che il prossimo anno avremo anche un meeting giovanile in contemporanea”.

Quest’anno a corollario di questa 11° regata Internazionale Para-Rowing si sono svolte regate della categoria Master, promozionali del GIG Pararowing e il trofeo Spozio riservato alle ammiraglie del 8+.

CEC 0250

CEC 0101

CEC 0211

Stampa

30 Aprile Candia Canavese

Scritto da A.S.D. Canottieri Gavirate. Posted in Canottaggio

Domenica 30 aprile trasferta a Candia Canavese per la Canottieri Gavirate per la partecipazione alla 2° Regata Regionale Piemonte svoltasi sul piccolo lago situato a nord di Torino.

Sul campo di gara di 1000 metri sono scesi in acqua gli atleti delle categorie Allievi B1, B2 e C, Cadetti, Ragazzi, Master e delle varie categorie Para- Rowing.

Come spesso capita ai nostri colori, anche questa domenica di fine aprile, la società rossoblu ha fatto incetta di podi. Sono state vinte 5 regate; 9 equipaggi sono giunti secondi, mentre 6 armi sono saliti sul gradino più basso del podio.

Per alcuni atleti è stata una delle prime esperienze in gara, se non la prima. L’emozione è stata tanta, ma la grinta e la determinazione che hanno messo in acqua ha portato questi giovani vogatori ad ottenere risultati oltre le attese e sicuramente nelle prossime competizioni ne sentiremo parlare ancora molto in termini vincenti.

Questi giovani Allievi che domenica, agli ordini di Matteo e Elisa, hanno onorato la maglia della Canottieri Gavirate, hanno dimostrato che il lavoro e l’impegno settimanale, anche se a volte un po’ faticoso, alla fine porta i suoi frutti. BRAVI RAGAZZI CONTINUATE COSI’!!!

Una veloce menzione ai vincitori delle proprie regate, equipaggi che hanno portato il sodalizio rossoblu sul gradino più alto del podio. In stretto ordine cronologico di regata hanno vinto Barison e Schwartz nel Due senza ragazzi F, Tamborini nel Singolo ragazzi M, Biganzoli, Codato, Mondini e Duke nel Quattro di coppia cadetti F.

Le altre due vittorie sono state ottenute nella categoria Para-Rowing. Hanno iniziato Borsani, Tieghi, Giorgetti, Brunengo con timoniere Tamborini che nel Quattro con Para-Rowing LTA hanno vinto la loro regata dominando dalla partenza all’arrivo. Questi ragazzi già campioni affermati hanno messo in acqua una grinta che ormai tutti gli appassionati del canottaggio Para-Rowing gli ricononoscono. A volte il ruolo di favoriti emoziona gli atleti ma questi fortissimi ragazzi sembra non ne risentano e ogni volta che li vediamo scendere in acqua ci stupiscono con le loro grandissime prestazioni.

Altra grande vittoria nel singolo Para-Rowing AS quella ottenuta da Navickas Augustas. Il campione Paraolimpico ha dominato la sua gara, facendo un buon allenamento per i futuri suoi impegni a livello mondiale, a cominciare dalla Regata Internazionale che si terrà proprio a Gavirate dal 12 al 14 maggio, quando torneranno a sfidarsi sulle nostre acque, per l’unica competizione italiana, alcuni tra i più forti atleti del canottaggio Para-Rowing mondiale.

Altra gara molto avvincente, in cui Gavirate ha schierato addirittura due equipaggi è stata la regata GIG a 4 Para-Rowing LTA. I nostri Corazza, Naccarella, Guerra, Menichelli con Binda timoniere hanno sfiorato la vittoria in una regata che li ha visti giungere punta a punta con i loro antagonisti dopo una splendida gara in rimonta, dovuta a una partenza complicata. Ancora pochi metri e questi fantastici ragazzi avrebbero visto coronare il loro inseguimento. Ma siamo sicuri che la vittoria non scapperà fin dalle prossime uscite se l’impegno sarà sempre quello dimostrato domenica. Nella stessa gara altro equipaggio di Gavirate quello composto da Bianchi, Vanoli, Bardelli, Tarulli con timoniere Bianchi che con una buona prestazione è arrivato a sfiorare il podio. Anche questi ragazzi non hanno nulla da rimproverarsi, avendo fatto del loro meglio, e siamo sicuri che anche loro daranno tante vincenti soddisfazioni al nostro sodalizio Rosso Blu.

Essere sul campo di regata, vedere e farsi trascinare dall’entusiasmo di questi ragazzi ed essere ammirati, dalle altre società, per il bellissimo gruppo del Para-Rowing messo in acqua da Gavirate è una grossissima soddisfazione per la nostra società. RAGAZZI CONTINUATE COSI’!!!!!!

adfg

asdf

asdfg

asdfhh

asdrf

assds

IMG 2285

IMG 2307

IMG 2321

IMG 2352

IMG 2435

IMG 2528

IMG 2536

IMG 2547

Stampa

52, 3, 26... ED E' RECORD MONDIALE!

Scritto da Segreteria. Posted in Canottaggio

Gavirate, 13 Febbraio 2016 - 52, 3, 26 non è un terno da scommettere al gioco del lotto, ma sono i numeri che rappresentano il risultato della storica impresa che Matteo Perucchini, atleta renese tesserato Canottieri Gavirate, ha portato a termine lo scorso 10 Febbraio.

52 giorni, 3 ore e 26 minuti è infatti il tempo che Matteo ha impiegato per attraversare l'Oceano Atlantico su una barca a remi in solitaria partendo da La Gomera (Canarie) ed arrivando all'isola di Antigua nei Caraibi dopo aver remato per più di 5000 Km.
Matteo è stato il primo atleta italiano a prendere parte a questa competizione riservata a imbarcazioni a remi a 4 vogatori, ai doppi e singoli, che porta il nome di Talisker Whisky Atlantic Challenge, e si è classificato 13° assoluto tra tutti gli equipaggi iscritti e 1° assoluto nella categoria dei singoli stabilendo il nuovo record mondiale.

La sua imbarcazione pesava 850 Kg, era lunga poco più di 7 metri ed a bordo di questo "guscio" Matteo ha affrontato l'oceano confrontandosi ogni giorno con il mal di mare, la solitudine, la fatica, la mancanza di sonno e non ultimo con una tempesta che lo ha costretto a rimanere chiuso per tre giorni nell'angusta cabina in balia di onde altissime, sballottato a destra e a sinistra con il rischio di ferite e contusioni che avrebbero potuto compromettere l'impresa.

La partecipazione di Matteo alla Talisker Whisky Atlantic Challenge oltre all'aspetto sportivo ed avventuroso, aveva anche come scopo la raccolta di fondi a favore di due associazioni.
La prima, in Gran Bretagna, la "Cardiac Risk in the Young" che si occupa del problema dell'infarto nei giovani; la seconda, in Italia, "l'Associazione per la lotta al Neuroblastoma" nata all'interno del Gaslini di Genova e attiva nella lotta ai tumori cerebrali pediatrici.

Ora Matteo dopo essersi riposato qualche giorno ad Antigua, rientrerà in Inghilterra dove vive e lavora e speriamo di poterlo rivedere presto anche in Italia per farci raccontare dalla sua viva voce i dettagli della sua straordinaria impresa.
Per ora non possiamo far altro che complimentarci ancora con lui per le emozioni che ci ha regalato e per aver dimostrato che con la forza di volontà si possono raggiungere traguardi veramente impensabili!

Grazie Matteo da parte di tutto il club rossoblù!

 

A.S.D. Canottieri Gavirate

Stampa

ALLIEVI, CADETTI E MASTER A EUPILIO

Scritto da gavi. Posted in Canottaggio

Domenica 1 maggio la squadra giovanile e master della Canottieri Gavirate è scesa in acqua sul lago di Pusiano, dove si è svolta la seconda regata regionale del trofeo Paolo D'Aloja; evento, questo, organizzato dalla Canottieri Retica che, a causa delle condizioni incerte del lago di Verceia, ha trovato una struttura accogliente e adatta a una manifestazione del genere proprio ad Eupilio. Nonostante il meteo piuttosto incerto e anche un clima insolito per il primo giorno di maggio le gare si sono svolte come da programma, anche se nel pomeriggio si è deciso di accorciare la distanza di gara ai 500 per il troppo vento ai 1000 metri.
Sebbene gli atleti rossoblù iscritti coordinati da Matteo Baranzelli e Danilo Perilli non fossero particolarmente numerosi, si sono comunque distinti conquistando diverse medaglie nelle diverse categorie. Partendo dai "più piccoli" sono state tre le medaglie ottenute dalla categoria degli allievi B2 nella specialità del 7,20, rispettivamente da Vittoria Calabrese, che è arrivata al terzo posto alle spalle delle canottieri Retica e Corgeno, e da Marco Luraghi, che ha riconfermato l'oro conquistato a Monate, mentre nella finale successiva Niccolò De Amici si è piazzato al secondo posto, inserendosi tra la Bellagina e la Cernobbio.
Anche gli allievi C hanno ottenuto tre medaglie (una per ogni metallo) grazie al primo posto di Andrea Broggi nel 7,20 che ha tagliato il traguardo prima della Moltrasio e della Flora, mentre il compagno Nicolò Fietta si è piazzato al terzo posto in una delle altre finali della specialità. La medaglia d'argento, infine, è stata conquistata dal 2x di Nicolò Bizzozero e Gabriele Cataffo.
Risultati buoni anche per i cadetti, anche se è stato un peccato per il quarto posto del 4x femminile e maschile. Le medaglie sono arrivate dalle regate in 7,20, due rispettivamente per i ragazzi e le ragazze: gli argenti se li sono accaparrati Enea Tamborini (tra Monate e Varese) ed Erica Festa, che si è inserita tra la Moltrasio e la D'Annunzio. Andrea Sala e Matilde Barison hanno tagliato il traguardo entrambi in terza posizione.
Infine doppia medaglia d'argento per i master Lorenzo Mascetti e Giorgio Ongania in doppio e in quattro di coppia unendo le forze con Daniele Lama e Silvio Manzoni che nella regata precedente non sono riusciti a salire sul podio.

eupilo 2016 1x eneaeupilo 2016 1x cadettieupilio 2016 1x allievi ceupilo 2016 1x allievi c 2eupilo 2016 2x allievi ceupilo 2016 vittoriaeupilo 2016 4x mastereupilo 2016 luraghieupilo 2016 nico de amicieupilio 2016 matildeeupilio 2016 erica