Home

Stampa

Matteo e Simone ospiti per la traversata Cremona-Venezia

Scritto da A.S.D. Canottieri Gavirate. Posted in Canottaggio

A Piazza San Marco il sogno di questo gruppo di ragazzi è stato realizzato: 350 km e un finale lungo tutta la laguna.

foto1

 

Il 19 giugno sono partiti e l’arrivo a Venezia era previsto per il 25 giugno. Con grande entusiasmo si parla della riuscitissima regatta supportata da Forelegami che insieme alla Compagnia delle Griglie e ASD Ateltica-Mente AICS. 7 le tappe a remi lungo il Po, seguita da una stupenda accoglienza dalle Autorità e dai tanti amici.

foto2

Matteo Brunengo e Simone Bardelli hanno vissuto questa bellissima esperienza indossando i colori della Gavirate.

Il gruppo di giovani disabili ha interpretato il percorso a meraviglia: gestire 7 giorni in barca può essere complicato!! Pertanto…. complimenti anche agli allenatori che hanno preparato al meglio il gruppo di atleti.

foto3

 

Il progetto “MEC” è dedicato ad Alessandro Mecchia, scomparso a 38 anni per un tumore alle ossa.

 

“Osare, lanciare il cuore oltre l’ostacolo, seguire i propri sogni.”

 

Questo è lo spirito che ha contraddistinto questi giorni e che spesso contraddistingue lo spirito tutti gli uomini di sport, con o senza disabilità.

La parola d’ordine è “Arrivederci” per poter scriverci sopra, cercando di esprimere al meglio la felicità dei partecipanti e sicuramente degli organizzatori.

 

Stampa

DUE TITOLI E UN BRONZO AI CAMPIONATI DI RAVENNA

Scritto da canottieri g. Posted in Canottaggio

Si è concluso da poche ore uno dei più importanti eventi del calendario remiero di questa stagione, i campionati italiani assoluti, pesi leggeri e junior che si sono svolti sul bacino della Standiana di Ravenna. Evento che ha fatto registrare grandi numeri, con quasi un centinaio di società che sono scese in acqua, e che ha visto protagonisti gli atleti azzurri che parteciperanno alle Olimpiadi di Rio di Janeiro il prossimo agosto. All’appello anche la squadra rossoblù junior e senior quasi al completo coordinata da Giovanni Calabrese, che è riuscita a ottenere buoni risultati e a distinguersi soprattutto in alcune regate, conquistando infatti due ori e un bronzo. Gli atleti sono stati impegnati sia ieri, giornata dedicata alle qualificazioni e ai recuperi, sia oggi in cui quasi tutti gli equipaggi della Gavirate iscritti sono riusciti a centrare le finali di specialità, gareggiando con un vento un po’ trasversale e leggermente a favore che tuttavia non ha impedito ai nostri di fare del loro meglio. Gli atleti della categoria junior, in entrambi i settori maschile e femminile, hanno dimostrato la loro preparazione e determinazione in acqua, andando a conquistare un titolo e un bronzo. E sono quindi campioni italiani 2016 nella specialità dell’otto maschile Fabio Maffiola, Jacopo Bertone, Giovanni Codato, Giovanni Mammarella, Jaime San Miguel Navas, Elia Antoniazzi, Ivan Bottelli (che fa ancora parte della categoria ragazzi e che due settimane fa ha vinto il titolo in 4x proprio a Gavirate), Riccardo D’Onofrio e il timoniere Leonardo Macchi. I ragazzi sabato hanno fatto registrare il secondo miglior tempo delle qualificazioni (il migliore quello dell’Aniene) ed essendo arrivati primi nella loro batteria sono entrati direttamente in finale senza dover gareggiare nei recuperi. Oggi i ragazzi hanno stretto i denti e grintosamente hanno tagliato il traguardo per primi proprio davanti all’Aniene e alla Canottieri Stabia. Un bel bronzo è invece andato al collo delle junior del 4x composto da Isabella Mondini, Elisa Odino, Silvia Dascanio e Greta Schwartz, equipaggio che, sebbene avesse a bordo la giovane Greta che è al primo anno nella categoria ragazzi, ha dimostrato di potersela giocare benissimo con le più forti della categoria junior. Partite forse un po’ in sordina nelle batterie, le ragazze hanno fatto registrare il miglior tempo nei recuperi, entrando con il terzo miglior tempo in finale, gara in cui la classifica è rimasta invariata: Gavirate terza dietro al Cus Torino e alla Lario scalzando giù dal podio per meno di un secondo l’equipaggio del Rowing. Purtroppo sono rimasti fuori dalle finali il 2x di Zaccarin e Paroli, eliminati nei recuperi, e il 4x di Graziano, Cecini, Montorsi e Bettinelli rimasti fuori dalla finale di oggi per meno di un secondo.

ravenna 2016 8 barca

ravenna 2016 4x isa barca Il secondo titolo è stato conquistato dalla grande Federica Cesarini, reduce da un ottimo sesto posto domenica scorsa nell’ultima prova di Coppa del Mondo a Poznan in doppio con Valentina Rodini, e che oggi si è conquistata un ulteriore titolo (che si va ad aggiungere a quello ottenuto da poco nei Campionati a Gavirate) sempre in 1x pl. Vittoria meritatissima in una finale centrata con il miglior tempo e nella quale Federica ha sempre dominato, non lasciandosi intimorire da un attacco dopo i 500 da parte dell’avversaria Allegra Francalacci (Pontedera), che ha terminato al secondo posto seguita da Asja Maregotto (Padova). Un po’ di rammarico per il quarto posto di Davide Magni sempre nella stessa specialità, giù dal podio per poco più di 60 centesimi. Davide comunque si è fatto onore gareggiando con atleti azzurri di altissimo livello: sul podio Marcello Miani e Pietro Ruta che hanno gareggiato anche loro a Poznan e Matteo Mulas che Davide nelle qualificazioni era riuscito a battere, ma che in finale purtroppo lo ha preceduto di pochissimo. Nel 2x pl il titolo è stato conquistato dall’ex atleta rossoblù che ora gareggia per le Fiamme Oro in coppia con La Padula, proprio nella barca in cui ha ottenuto il bronzo all’ultima Coppa del Mondo; per Micheletti adesso il ritiro a Piediluco in vista delle Olimpiadi. L’equipaggio leggero di Alexis Binda e Francesco Lalicata dopo una buona partenza ha tagliato il traguardo al penultimo posto. Buoni anche i risultati di Veronica Calabrese e Ilaria Broggini (quinte nel 2x senior) e Christian Biolcati (sesto in 1x senior) che si sono confrontati con importanti atleti.

ravenna 2016 fede barca

ravenna 2016 ila vero barca

ravenna 2016 christian barca

ravenna 2016 davide barca

Soddisfacente quindi il bottino della Canottieri Gavirate in questi campionati e grande soddisfazione per gli atleti che hanno centrato l’obiettivo in questo ultimo importante appuntamento nazionale. Seguiremo ancora la squadra rossoblù il weekend prossimo per i Campionati Master e per il Festival dei Giovani a metà luglio. Intanto complimenti ragazzi!

ravenna 2016 8 prem 2

ravenna 2016 fede prem

ravenna 2016 4x isa prem

ravenna 2016 8 prem

 

Stampa

GRANDE SODDISFAZIONE AL TERMINE DELLA SECONDA GIORNATA

Scritto da A.S.D. Canottieri Gavirate. Posted in Canottaggio

giovanni prima m

MEDAGLIE D'ORO:                       QUATTRO DI COPPIA RAGAZZI M           e         SINGOLO UNDER 23 PL F

Siamo arrivati in fondo alle due giornate che ci hanno visti protagonisti nell'organizzare una manifestazione che creerebbe a chiunque preoccupazioni.

La problematica legata alla logistica e agli spazi - nonostante le novità dovute alla riorganizzazione dei parcheggi del comune di Gavirate - e' stata impeccabile.

Il meteo e' stato dalla nostra e ci ha regalato una domenica spettacolare, con un lago veloce e completamente piatto.

Ma, ahimè!! Una piccola nota dolente c'è stata: il riemergere delle alghe verso le 13 in concomitanza dell'alzarsi di una piccola brezza, ha scaturito qualche problema su alcune corsie.

L'interruzione tempestiva da parte del presidente di giuria ha permesso allo staff della Gavirate d'intervenire massicciamente e di ripulire il campo di gara.

alghe

Abbiamo assistito a sfide molto intense, in alcune delle quali Gavirate e' stata protagonista.

In altre e' stato apprezzato l'agonismo dettato dalle altre Società ospiti, che ci rendono orgogliosi di questo campionato italiano. Tra questi il finale della gara dell'otto che ha visto protagonisti la Canottieri Lario che ha spuntato all'ultimo secondo sulla Elpis.

Le nostre aspettative - di cui da giorni parliamo con le dita incrociate - non sono comunque state disattese:

Il primo oro e' stato conquistato dal quattro di coppia ragazzi maschile - Parolli, Bottelli, Cecini e Graziano - un oro in sordina (considerando che gli atleti ancor giovani non avevano fatto parlare di loro), tuttavia è stata una bellissima gara nella quale Gavirate ha primeggiato, imponendo il proprio passo sin dalle prime palate, in un confronto a due con la Tritium giunta all'arrivo a 3 secondi dai RossoBlu.

Il medagliere  e' stato incrementato subito dopo con una medaglia d'argento conquistata dall'otto under 23 femminile risultati otto

 

un bronzo del 4 con under 23 maschile quattro ok

La gara più attesa  - senza nulla togliere alle soddisfazioni di questi ragazzi - e' stata quella di Federica Cesarini che si è conquistata uno spazio nella Nazionale Italiana. I più lontani dalla linea di arrivo hanno riconosciuto il boato del grande tifo di casa: dopo 7.34.42 secondi si è presentata all'arrivo precedendo la bravissima Valentina Rodini di soli 50 centesimi. La finale è stata "incandescente": le due compagne di squadra Nazionale se la sono giocata fino all'ultima palata. All'arrivo di Federica non sono mancate lacrime di gioia dei compagni di allenamento: queste sono le vittorie che vengono ricordate nella storia della nostra Società.

Per Davide tutti ci aspettavamo il podio: ha dimostrato di avere carattere e di lottare fino all'ultimo in una gara con atleti della Nazionale.Terzo gradino del podio per lui, dimostrando a tutti di esserci e quel pizzico di insoddisfazione che ha espresso per il suo piazzamento, garantirà una maggior carica per i futuri impegni sportivi.

Sulle acque del lago sono tornate più grintose che mai le compagne di una vita: Veronica Calabrese e Ilaria Broggini nella specialità del doppio. Buono il risultato che le ha viste tagliare il traguardo con un ottimo secondo posto, da ritenersi importante considerando l'allenamento part-time alternato con i nuovi e importanti impegni universitari.

Federica Cesarini conduce per l'ennesima volta e si ripresenta sul podio con il 4 di coppia, insieme alle amiche e compagne di barca Veronica, Ilaria e Isabella Mondini. Una gara al cardiopalmo vinta dalle Lariane e combattuta dalle Rosseblu fino all'ultima palata mettendosi alle spalle le Fiamme Gialle.

Ci teniamo comunque a complimentarci con tutti gli altri atleti coinvolti in questo campionati che si sono conquistati le finali. Nonostante non abbiano raggiunto alcun gradino del podio, meritano un applauso per aver gareggiato con grinta e determinazione.

Tra questi un benvenuto nel mondo del remo ai due esordienti Federico e Gabriele.

Già in serata i pontili della Varese sono stati riportati alla Schiranna e in collaborazione con la Pro Loco il lungolago di Gavirate é stato ripristinato.

barchini1

Come fare a non sottolineare l'impeccabiità del servizio ristorazione.

cucina1

La collaborazione con la Pro-Loco per la grande affluenza unitamente allo staff della Canottieri, hanno soddisfatto ogni esigenza, garantendo la miglior ospitalità. 

FullSizeRender 80....E per concludere in "torretta", il corner degli sponsor e la professionalità di Luca Broggini - come già nelle precedenti competizioni di pararowing - ha reso il momento delle premiazioni maggiormente ospitale ed elegante, garantendo lo spettacolo a tutti i tifosi e i simpatizzanti di questo magnifico sport.

E' per questo che rivolgiamo un sorriso che vuole esprimere un grazie di cuore a tutti gli sponsor, tra cui Opernjobmetis presenti in tribuna a fare il tifo per GAVIRATE.

Un grazie di cuore a tutti coloro che hanno collaborato in questi giorni di grandi impegni e aver fatto in modo che tutto questo potesse avvenire con ottimi risultati.